๐Ÿ“ฃ Con il Rimazรป Folk Festival a Riomaggiore tre giorni di musica, vino e cultura
Nel borgo delle Cinque Terre il meglio della canzone in lingua ligure, musica di strada, cantine aperte, libri e ospiti dโ€™eccezione.
 
๐Ÿ‘‰ ๐ƒ๐š๐ฅ ๐Ÿ• ๐š๐ฅ ๐Ÿ— ๐ฅ๐ฎ๐ ๐ฅ๐ข๐จ ๐š๐ฉ๐ฉ๐ฎ๐ง๐ญ๐š๐ฆ๐ž๐ง๐ญ๐จ ๐ง๐ž๐ฅ ๐›๐จ๐ซ๐ ๐จ ๐๐ž๐ฅ๐ฅ๐ž ๐‚๐ข๐ง๐ช๐ฎ๐ž ๐“๐ž๐ซ๐ซ๐ž ๐œ๐จ๐ง ๐ข๐ฅ ๐‘๐ข๐ฆ๐š๐ณ๐ฎฬ‚ ๐…๐จ๐ฅ๐ค ๐…๐ž๐ฌ๐ญ๐ข๐ฏ๐š๐ฅ – ๐’๐ฎ๐จ๐ง๐ข ๐ž ๐ฏ๐จ๐œ๐ข ๐ญ๐ซ๐š ๐ฅ๐š ๐‹๐ข๐ ๐ฎ๐ซ๐ข๐š ๐ž ๐ข๐ฅ ๐Œ๐ž๐๐ข๐ญ๐ž๐ซ๐ซ๐š๐ง๐ž๐จ.
 
La rassegna, giunta alla quarta edizione, presenta questโ€™anno un programma ancora piรน ricco, con la partecipazione di dodici artisti tra gruppi e solisti e un panorama musicale che spazia attraverso unโ€™ampia gamma di generi, dal folk al rock, dal reggae al rap, dai cantastorie alla canzone dโ€™autore.
Minimo comun denominatore di queste diverse sensibilitร  musicali sarร , da un lato, la lingua ligure e, dallโ€™altro, lo sguardo al Mediterraneo, quello spazio di contaminazione linguistica e culturale in cui, grazie alla potenza marinara e commerciale della Superba, il genovese ha rappresentato per secoli una sorta di lingua franca. Secondo lo spirito del festival, infatti, il dialetto non va inteso come ripiegamento nostalgico ma, al contrario, come apertura verso lโ€™alteritร .
โ€ผ๏ธ La manifestazione si aprirร  venerdรฌ 7 alle 21.30 nellโ€™incantevole scenario del Castello di Riomaggiore con due ospiti dโ€™eccezione, ๐Œ๐š๐ฑ ๐Œ๐š๐ง๐Ÿ๐ซ๐ž๐๐ข ๐ž ๐€๐ง๐๐ซ๐ž๐š ๐…๐š๐œ๐œ๐จ, che presenteranno Sulla stessa barca, un affascinante viaggio musicale tra le canzoni della scuola dโ€™autore genovese, brani che hanno segnato unโ€™epoca inframezzati dalle composizioni originali dei due cantautori.
๐Ÿ‘‰ Al mattino di sabato 8 il festival si sposterร  per le strade e tra la gente con ๐’๐œ๐ข๐š๐šฬ€๐ญ๐ฎ โ€˜๐ง๐ญ๐ข ๐œ๐š๐ซ๐ฎ๐ ๐ข: sotto la guida degli inarrestabili Demueluin, duo folk genovese, gli stornelli itineranti ci condurranno attraverso gli angoli piรน suggestivi del borgo, sostando di tanto in tanto nelle enoteche e nelle cantine dei viticoltori aperte per lโ€™occasione, dove tra un bicchiere di vino, una pezzo di focaccia e qualche acciuga salata si avrร  lโ€™occasione di ristorarsi con specialitร  rigorosamente locali.
Nel corso della mattinata sono previsti collegamenti in diretta con Radio Skylab Varazze a cura di Stefano Pastorino e Donatella Durando, presentatrice di tutti gli eventi del festival.
๐Ÿ‘‰ Alla sera del sabato, con inizio alle 21.15 nella centralissima piazza del Vignaiolo, รจ in programma il tradizionale concertone con ๐ข๐ฅ ๐ฆ๐ž๐ ๐ฅ๐ข๐จ ๐๐ž๐ฅ ๐…๐ž๐ฌ๐ญ๐ข๐ฏ๐š๐ฅ ๐๐ž๐ฅ๐ฅ๐š ๐‚๐š๐ง๐ณ๐จ๐ง๐ž ๐ข๐ง ๐‹๐ข๐ง๐ ๐ฎ๐š ๐‹๐ข๐ ๐ฎ๐ซ๐ž. Sul main stage di Riomaggiore questโ€™anno si daranno appuntamento tutti i vincitori della rassegna di Albenga: accanto ai grandi & fanti, padroni di casa e primi classificati tra i gruppi, ci saranno Renzo Graglia, affermatosi tra i solisti, e Goffredo dโ€™Aste, che ha ottenuto il premo per il miglior testo.
Questโ€™anno, in via eccezionale, ๐ฏ๐ž๐ซ๐ซ๐šฬ€ ๐š๐ฌ๐ฌ๐ž๐ ๐ง๐š๐ญ๐š ๐š๐ง๐œ๐ก๐ž ๐ฎ๐ง๐š ๐ญ๐š๐ซ๐ ๐š ๐š๐ฅ๐ฅ๐š ๐ฆ๐ž๐ฆ๐จ๐ซ๐ข๐š ๐š ๐„๐ง๐ซ๐ข๐œ๐จ ๐๐จ๐ง๐š๐ง๐ข๐ง๐ข, ๐ซ๐ž๐œ๐ž๐ง๐ญ๐ž๐ฆ๐ž๐ง๐ญ๐ž ๐ฌ๐œ๐จ๐ฆ๐ฉ๐š๐ซ๐ฌ๐จ: ๐ข๐ฅ ๐Ÿ๐จ๐ง๐๐š๐ญ๐จ๐ซ๐ž ๐๐ž๐ข ๐†๐ซ๐š๐ง๐๐ข & ๐Ÿ๐š๐ง๐ญ๐ข, ๐ข๐ง๐Ÿ๐š๐ญ๐ญ๐ข, ๐œ๐จ๐ง ๐ฅ๐ž ๐ฌ๐ฎ๐ž ๐œ๐š๐ง๐ณ๐จ๐ง๐ข, ๐œ๐ก๐ž ๐š๐ฅ๐ฅ๐š ๐ฅ๐ข๐ง๐ ๐ฎ๐š ๐ฅ๐ข๐ ๐ฎ๐ซ๐ž ๐š๐›๐›๐ข๐ง๐š๐ง๐จ ๐ฅ๐ž ๐ฌ๐จ๐ง๐จ๐ซ๐ข๐ญ๐šฬ€ ๐๐ž๐ฅ ๐›๐จ๐ฎ๐ณ๐จ๐ฎ๐ค๐ข, ๐ก๐š ๐๐š๐ญ๐จ ๐œ๐จ๐ซ๐ฉ๐จ ๐š ๐ช๐ฎ๐ž๐ฅ๐ฅโ€™๐š๐Ÿ๐Ÿ๐ฅ๐š๐ญ๐จ ๐ฆ๐ž๐๐ข๐ญ๐ž๐ซ๐ซ๐š๐ง๐ž๐จ ๐œ๐ก๐ž ๐š๐ง๐ข๐ฆ๐š ๐ฅ๐š ๐ซ๐š๐ฌ๐ฌ๐ž๐ ๐ง๐š ๐ซ๐ข๐จ๐ฆ๐š๐ ๐ ๐ข๐จ๐ซ๐ž๐ฌ๐ž.
Il festival si chiuderร  domenica 9 con altri due imperdibili appuntamenti.
๐Ÿ‘‰ Alle 18, al castello, ci sarร , alla presenza dellโ€™autore ๐Œ๐š๐ซ๐œ๐จ ๐๐ข๐š๐ ๐ข๐จ๐ง๐ข, studioso di storia ligure e lunense, la presentazione del libro I corsari barbareschi nel territorio spezzino, che, oltre a inserirsi perfettamente nel contesto della manifestazione, ha ispirato gli ultimi due pezzi dei Grandi & fanti, tra cui quello del trionfo di Albenga. ๐Ÿ‘‰ E alla sera alle 21.30, di nuovo in piazza del Vignaiolo, sarร  proprio la band di Riomaggiore a chiudere il festival presentando ๐€ ๐ฌ๐ญ๐จ๐š ๐๐ž ๐†๐ข๐ฎ๐š๐ง๐ข๐ง, una storia ambientata nel XVI secolo tra la Liguria e il Mediterraneo, destinata nelle intenzioni degli autori ad assumere la forma di un vero e proprio concept album.
Degno di nota il fatto che come logo del festival sia stato scelto un bozzetto di Telemaco Signorini che raffigura un gruppo di bambini riomaggioresi in abiti tradizionali seduti in cerchio a giocare.
A fine โ€˜800, infatti, il pittore macchiaiolo trascorse le proprie estati nel borgo delle Cinque Terre lasciandone preziose testimonianze pittoriche e letterarie. ยซLo spirito folk del nostro festival โ€“ afferma ๐ƒ๐š๐ฏ๐ข๐๐ž ๐๐จ๐ณ๐ณ๐จ, direttore artistico della rassegna โ€“ รจ ben rappresentato da questa immagine: la disposizione circolare evoca la ricorsivitร  tipica dei giochi, delle filastrocche, della memoria collettiva, di quella tradizione orale che costituisce il fondamento della cultura popolare, quella stessa circolaritร  che ritroviamo nel ritmo dei flutti e delle musiche mediterraneeยป. Anche nel manifesto ufficiale, del resto, i nomi degli artisti sono disposti a cerchio intorno al logo a rappresentare le onde di un mare che, assumendo le tonalitร  del blu di Persia, vuole evocare lo storico ruolo del Mediterraneo di ponte verso altri mondi e altre civiltร .

La manifestazione รจ organizzata da Riomaggiore Rimazรป – Cinque Terre – Societร  di Lingua e Cultura Riomaggiorese, con il patrocinio del Comune di Riomaggiore e del Parco Nazionale delle Cinque Terre – Area Marina Protetta e la partecipazione dei viticoltori locali, i quali hanno offerto le bottiglie di sciachetrร  con cui verranno premiati gli artisti. ยซNon potrebbe esserci un premio migliore per un folk festivalยป, osserva ๐๐š๐ซ๐›๐š๐ซ๐š ๐‚๐š๐ง๐ž๐ฉ๐š๐ซ๐ข, componente dello staff e segretaria della Commissione Consultiva Turismo, spiegando che ยซil passito liquoroso, decantato fin dal Medioevo da poeti e viaggiatori e frutto del lavoro e della fatica dei vignaioli locali, รจ il prodotto per eccellenza della cultura popolare delle Cinque Terre, i segreti della cui produzione sono stati tramandati, proprio come la lingua ligure, di generazione in generazioneยป.